Focus

Roadshow Chongqing

INVESTIMENTI CINESI IN ITALIA
PER OLTRE MEZZO MILIARDO

INVESTIMENTI CINESI IN ITALIA <br />PER OLTRE MEZZO MILIARDO


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

 

Pechino, 21 lug. - Supera il mezzo miliardo di euro il valore degli investimenti in Italia che verranno presentati domani al Roadshow di Chongqing. L'evento vedrà la partecipazione delle autorità cittadine, e degli imprenditori locali, molti dei quali selezionati dal gruppo bancario Industrial & Commercial Bank of China (ICBC) il maggiore gruppo bancario cinese per capitalizzazione. Il Roadshow è organizzato dal Consolato generale d'Italia a Chongqing assieme allo studio Gianni Origoni & Partners, Invest in Lombardy, Azimut, Deloitte Italia e alla COFTEC, la Commissione per il Commercio Estero e la Cooperazione Economica cinese.

 "Si tratta di un importante appuntamento organizzato assieme a professionisti del settore italiani e cinesi, che può rappresentare un punto di svolta nell'azione dell'attrazione di investimenti da Chongqing in Italia - ha dichiarato il console generale d'Italia a Chongqing, Sergio Maffettone - Continueremo a presentare ai cinesi le opportunità di investimento in Italia e a informare i nostri imprenditori su questo interessantissimo e vibrante mercato con l'obiettivo di riequilibrare il complessivo rapporto economico bilaterale tra l'Italia e questa parte della Cina, in linea con l'azione portata avanti dall'Ambasciata su tutto il territorio cinese".

 L'area di Chongqing, nel sud della Cina, è una delle più dinamiche del Paese, con un tasso di crescita annuale del 12%, contro il 7,7% registrato a fine 2013 a livello nazionale, e 33 milioni di abitanti, che ne fanno la città più popolata della Cina e una delle quattro municipalità autonome, assieme a Pechino, Shanghai e Tianjin. Tra i gruppi italiani che operano a Chongqing ci sono lo studio dell'architetto Massimiliano Fuksas e Progetto MCR, società con sede a Milano di progettazione integrata, che hanno concluso accordi per progetti di urbanizzazione, oltre a gruppi che operano nell'high-tech con tecnologie applicabili ai settori della meccanica, dell'agricoltura, del bio-medicale, dell'atuomotive, e della protezione ambientale.

 

21 luglio 2014

 

@ Riproduzione riservata